Dalle Dolomiti al Messico, da Pove del Grappa a Guadalajara, una scultura in legno di Toni Venzo nel cortile principale dell’Università di Michoacan. L’occasione è un simposio internazionale di scultura in legno.

Forse perché la montagna di Guadalajara ricorda il Monte Grappa sopra Pove, forse perché la valle del Rio Santiago (Barranca de Oblatos) assomiglia alla valle del Brenta o forse per il grande bosco urbano di Colomos.

Forse perché è stata capitale della cultura americana nel 2005 o forse perché è una città in crescita, Guadalajara investe in arte e le sue vie e case si abbelliscono con opere di valore. Le gallerie d’arte ospitano simposi, mostre e richiamano artisti dal resto del mondo.

Questo è quello che è successo a Toni Venzo invitato ad un simposio di scultura (Simposio Internacional de Escultura en Madera ) organizzato nel Bosque Colomos a Guadalajara dove artisti di fama internazionale insieme ad artisti messicani sono stati chiamati a scolpire alcuni legni del bosco.

“Elevando le Radici al cielo. Questo Eucalipto disteso al parco Colomos mi aspettava da venti anni!!!” racconta Toni Venzo del tronco che gli hanno assegnato.

Il simposio era organizzato da Colomos Bosque Cultural in modo da far vivere l’emozione della creazione artistica lasciando che gli scultori lavorassero in mezzo al parco sotto gli sguardi delle persone. Una opportunità di avvicinarsi all’arte con leggerezza mentre otto artisti lavoravano diverse essenze locali, eucalipto, mango e giacaranda, albero di rosa morada o palo de rosa.

“L’idea è quella di far vedere al pubblico il processo di creazione di diversi scultori in modo che le persone si avvicinino agli artisti e parlino con loro del lavoro che fanno”, racconta Ana Paula Luna, scultrice e organizzatrice del simposio.

Toni Venzo è stato anche onorato di parlare all’università di Michoacan durante la presentazione della sua scultura. Una emozione che si porterà sempre nel cuore. Le sue figure fluenti che sembrano essere sagomate naturalmente dal vento o dall’acqua hanno incantato Guadalajara e lo hanno consacrato come un artista internazionale.

L’arte è il migliore investimento che una città può fare per il benessere dei suoi cittadini. L’Italia è stata resa grande da centinaia di anni di investimento in opere d’arte e in architettura ed oggi è una delle maggiori mete del turismo internazionale.