Museo-Centro Studi sulla pittura europea di paesaggio del Lazio


  • Museo-Centro Studi sulla pittura europea di paesaggio del Lazio

Energitismo Insight

Dal XIX secolo, Olevano Romano ha ospitato importanti pittori tedeschi, danesi, francesi e di altri paesi europei che lo hanno scelto come meta del loro "viaggio in Italia” per acquisire l'abilità nella riproduzione di paesaggi. La luce, la varietà di paesaggi rocciosi e la rigogliosa natura ha attirato grandi artisti come il pittore tirolese Joseph Anton Koch, Jean-Baptiste Corot, che ha immortalato in splendide opere la campagna olevanese, Friederich von Olivier e Franz Theobald Horny, morto giovanissimo e sepolto nella Chiesa di S. Rocco. Negli anni ’20 ha soggiornato il pittore tedesco Alexander Kanoldt, uno dei protagonisti del movimento artistico denominato Nuova Oggettività. Nel Museo sono esposti disegni, serigrafie e stampe.

Subscribe to see the latest