ANDREA ZELIO - Lezione di surrealismo


  • ANDREA ZELIO - Lezione di surrealismo
  • ANDREA ZELIO - Lezione di surrealismo
  • ANDREA ZELIO - Lezione di surrealismo
  • ANDREA ZELIO - Lezione di surrealismo
  • ANDREA ZELIO - Lezione di surrealismo

Energitismo Insight

Andrea Zelio è un artista multisfaccetature che affonda le radici in un surrealismo che ama definire “saudade-chic”. Le sue opere pittoriche e le sue stampe rappresentano un mondo “improbabile” anche se non impossibile da realizzare. Le case che rappresentano le lettere dell’alfabeto sono una delizia per chi le osserva: familiari eppure impossibili. Sembrano appartenere alla tradizione veneta ma non esistono. E’ molto conosciuto e apprezzato anche per i suoi racconti illustrati per ragazzi, un pubblico con una freschezza di mente capace di cogliere l’intima poesia della “fantasia improbabile”. Le diverse forme artistiche hanno la capacità di compenetrarsi, di completarsi: non c’è una mezzo, un periodo o una tecnica preferita. Pittura, scenografia, installazioni, scrittura e stampe. “Mi mancano se non le pratico. Creando ho come la sensazione di entrare in risonanza con l’universo, di armonizzarmi”. Questa indagine intimista si esprime con un processo creativo che non ha più smesso e che nutre costantemente con una fervente immaginazione. In occasione delle Olimpiadi del 2008 ha ricevuto l’onore di esporre a Pechino, nella Casa Italia, un’opera dal titolo “Il lanciatore di parole” che idealmente coniugava tutte le sue forme artistiche con il tema del diritto.

Il Creatore

Artists

ANDREA ZELIO

Nascere vicino la laguna veneta deve avere avuto una qualche influenza su Andrea Zelio nel suo modo di vedere la vita. E proprio come Venezia è considerata “elegante e triste”, così Andrea Zelio definisce il suo stile “Saudade chic”, un neologismo per descrivere il suo velato fantastico mondo raffinato unito all’amore per il passato perduto.

Andrea sente il bisogno di creare molto giovane, a 12 anni inizia a scrivere “i ricordi della mia giovinezza”, delle riflessioni sulla vita, e contemporaneamente a disegnare graffiti sui muri esterni della casa paterna (che periodicamente venivano cancellati con dense mani di calce).

Trovaci Qui

Location

Italy, San Donà di PiaveTROVACI QUI

Posto sulla confluenza di diversi fiumi in prossimità della laguna di Venezia, la storia di San Donà di Piave è stata caratterizzata da una instabilità sia idraulica che politica.

Per questo, ogni 7 agosto il sindaco di San Donà dona 2 capponi a quello di Musile di Piave secondo una tradizione che si tramanda dal 1250, anno della distruzione totale del paese a causa del fiume Piave.

San Donà ha avuto poi momenti intensi di grande splendore durante il Regno d’Italia e di grandi problemi durante la Prima Guerra Mondiale, durante le importanti battaglie sul Piave.

Con la sua posizione strategica ha una intensa vita culturale ed ospita un particolare parco dedicato alla “Scultura in Architettura”.

Subscribe to see the latest