Festa della Madonna di Castelluccio


  • Festa della Madonna di Castelluccio

Energitismo Insight

Secondo la tradizione il diavolo voleva le anime dei Castellesi che, per la maggior parte, lavoravano nei campi sovrastanti da detta “ripa/forra”. Non ottenendo il concenso, il Diavolo lanciò un masso che la Vergine fermò al di sopra della sua cappella. Da qui il nome Sasso del Diavolo. Nella giornata festiva fasci di canne secche venivano posti a ridosso della cappelletta antistante la piazza al di là della “forra”. La festa consisteva in una funzione religiosa che il parroco officiava sopra il muraglione e durante il momento della benedizione si accendevano fasci di canne secche che illuminavano tutta la vallata, non permettendo al Diavolo di avvicinarsi. Ancora oggi la Festa della Madonna di Castelluccio viene celebrata con una funzione religiosa e una festa in coincidenza con la ricorrenza religiosa dell’Ascensione. Alla fine della cerimonia, una copia dell’immagine della Madonna fedelmente riprodotta, viene ospitata e custodita da una diversa famiglia di devoti castellesi.

Subscribe to see the latest