‘Un paradosso, un paradosso, un paradosso più geniale’ (dai I Pirati di Penzance o Schiavi del dovere di Gilbert & Sullivan) potrebbe riflettere la realtà del Lago Chao in Anhui, Cina.

Vicine le sue vaste acque inquinate (è il quarto più grande lago d’acqua dolce in Cina) è stata costruita Nuova Binhu (che significa proprio ‘vicino al lago’), una città ultra-moderna di condomini forse per 2 milioni di persone e parte della più grande città di Hefei in Anhui.

Il governo è stato lungimirante e prevedendo le esigenze del popolo, ha creato una cintura verde intorno al lago nei dintorni della città. Questo comprende una moderna strada che porta alle diverse attrazioni della natura e dell’uomo. Le attrazioni dell’uomo includono un museo che ricorda un’area vicina dove l’Esercito di Liberazione Popolare di Mao ha attraversato lo Yangtse nel 1949 e una grande torre pentagonale di 99 metri che sembra una stella a 5 punte nel cielo. La lunga strada vicina al lago è recintata con basse ringhiere di ferro architettonicamente piacevoli e dipinte in blu e bianco con colonnine ogni 3 metri con una scatola di fiori in cima – tutto incontaminato e mantenuto meravigliosamente.

In altre aree ci sono zone umide tra la strada e il lago con passerelle di assi costruite per i visitatori. E il paradosso è qui. La prima cosa che si nota è un mare di colore, no, non l’inquinamento, ma magnifici campi di piante acquatiche. Ci sono vaste aree di gigli d’acqua giallo chiaro, grande perfetto fiori di loto rosa, iris d’acqua gialli luminosi, canne e gigli rossi e arancioni molto alti – tutti che si alimentano con grande piacere con il concime inquinato del lago, e tutti fanno il loro dovere di creare bellezza mentre eliminano l’inquinamento – la natura di Energitismo. La vita del lago non si limitata alle piante acquatiche. I pesci vivono e ora prosperano da quando la pesca è stata vietata.

La domanda è, la bellezza sopravvivrà una volta che l’inquinamento sarà stato eliminato?

Un’altra meraviglia della zona è un parco forestale costruito come solo un nativo dell’Asia orientale poteva fare. Ogni aspetto della foresta è stato incluso. Ci sono tre livelli di vegetazione con alberi di alto fusto a foglia caduca, poi abeti medi sempreverdi, cespugli e palme, e infine un sottobosco di aree umide naturali.

I laghi artificiali sono ormai pieni di fiori d’acqua, in particolare di loto e il posto è il favorito dalle spose. Ci sono diversi modi per visitare la foresta, a piedi, con eco-minibus, in barca sul canale, o, ciò che è stato il primo per me, un quadriciclo con quattro sedute – una versione a ruote del pedalò acqua, che ha una sola sfida – assicurarsi che i due ciclisti anteriori condividano la stessa intenzione di direzione.

In estate questa area Cinese è un bagno turco dove la liquefazione della carne sembra inevitabile, così che l’ombra è un sollievo. Rotolando lentamente sui sentieri ben strutturati sotto rive di alberi di alto fusto, avete solo la compagnia di due tipi di insetti, una linea a bassa quota di migliaia di innocue mosche drago, che testimoniano l’avvicinamento della pioggia, e cori di cicale, che si gonfiano in una cacofonia prima di spegnersi. Naturalmente voi non noterete nessuna mosca ordinaria o zanzare, non ce ne sono.

Anche qui non manca la passione cinese per la pulizia. Mentre prima della nostra visita ero rimasto sorpreso di trovare un pezzo di spazzatura da depositare in una pletora di bidoni per il riciclo, qui nel parco della foresta tutto è perfettamente pulito – con solo un altro paradosso – lavoratori diligenti spazzano le foglie dai percorsi mentre altre foglie svolazzanti le sostituiscono rapidamente.

C’è qualcosa di giusto in quello che i cinesi stanno facendo alla città e alla comunità. Forse possiamo imparare.